fbpx

Novità e Promozioni

Il Natale buono e conveniente di Nola Ferramenta!

Dal 09 Dicembre 2022 al 07 Gennaio 2023 da Nola Ferramenta si respira una dolce aria Natalizia!
Vieni a scoprire il nostro Natale buono e conveniente e approfitta delle magiche offerte natalizie con sconti fino al 50%!

INOLTRE

In esclusiva nei nostri punti vendita (Sala Consilina, Salerno e Colleferro), i clienti che effettueranno una spesa minima di Euro 30,00 –  iva compresa –  con scontrino unico,  potranno richiedere e ricevere un soffice e delizioso Pandoro Maina!

Il Natale Buono e Conveniente di Nola Ferramenta! Click qui per scoprire le nostre offerte

Vi aspettiamo,  

TANTISSIMI AUGURI DI BUONE FESTE!

*Ogni cliente potrà ricevere un unico Pandoro, anche se farà più scontrini. Offerta valida fino a esaurimento scorte.

Flash Offer dal 15 al 17 Novembre sconti fino al 60% su Usag, Dewalt e Stanley!

Da Nola Ferramenta è in arrivo la Flash Offer. Pronti per un lampo di promozioni?
Dalle ore 8:30 del 15 Novembre alle ore 18:30 del 17 Novembre, potrete trovare degli incredibili sconti fino al 60% su una selezione di oltre 600 prodotti Usag, Dewalt e Stanley.

Prodotti in offerta con la Flash Offer

Durante questi tre giorni potrete trovare tanti utensili manuali, elettroutensili e accessori da lavoro delle migliori marche da noi trattate a prezzi imbattili. Non perdere l’occasione è solo per tre giorni!

Marchi Flash Offer - Usag Dewalt Stanley

Come Funziona la Flash Offer?

Il funzionamento della promozione è molto facile e veloce. Di seguito troverete tutte le indicazioni necessarie per accedere a questa fantastica Promozione lampo!

1 -> Scegli i prodotti
2 -> Invia l’ordine
3 -> Attendi e-mail di conferma
4 -> Pagamento e consegna come stabilito.

Clicca sulla sede più vicina a te e segui le istruzioni:

Clicca qui per la Flash Offer di Sala Consilina
Clicca qui per la Flash Offer di Salerno
Clicca qui per la Flash Offer di Colleferro

PUNTE GRESMASTER DI KRINO – FORARE IL GRES NON E’ MAI STATO COSI’ SEMPLICE

Forare il Gres ad oggi è estremamente difficoltoso per tutti gli strumenti professionali.. impossibile con le comuni punte elicoidali per materiali edili o ceramica! Bisogna ricorrere forzatamente ad utensili diamantati o dotati di placchette in metallo duro. In quanto la durezza del materiale rischia di rompere definitivamente le punte del vostro trapano e compromettere l’utilizzabilità della macchina. Dopo attenti studi Krino ha trovato il giusto equilibrio, con le nuove punte GresMaster anche il porcellanato più duro ora non ha scampo!

MA ESATTAMENTE… COS’E’ IL GRES?

Con il termine “gres” viene indicato il processo che rende le piastrelle “greifi cate”, termine che nella ceramica indica un’alta resistenza (dovuta ad una sorta di “saldatura dei granuli prima della cottura nel processo di creazione). Basti pensare che nella scala Mohs (che ne indica la durezza), il grès ha un livello 8 su 10 (dove con 10 indichiamo il massimo grado di resistenza, un esempio? Il diamante ha si colloca su scala 10).

Grazie alla loro forma, le punte Gresmaster, riescono a creare fori perfettamente tondi, centrati e lisci

GRES PORCELLANATO, NON TI TEMO!

Le punte Gresmaster di Krino hanno una particolarità, rispetto alle più comuni frese diamantate, sono delle “normali” punte elicoidali, caratteristica che le rende comode, pratiche e di facile utilizzo in ogni condizione! La sua «specialità» è data dalla testa in MD integrale, elettrosaldata, che grazie all’affilatura asimmetrica e multi faccia, garantisce un’elevata efficacia ed allo stesso tempo una lunga vita dell’utensile. 

E con altrettanta semplicità permettono di forare Grès (standard, porcellanato, smaltato), marmo e piastrelle.

La semplicità di utilizzo delle nuovissime punte Krino, le rendono ideali per trapani a batteria!

ALTE PRESTAZIONI CON LA FORATURA A SECCO

Rispetto a quanto avviene per il taglio di materiali duri, le punte GresMaster, danno il loro meglio se utilizzate “a secco”. Con il corretto numero di giri anche in assenza di refrigerazione, la foratura avviene in assoluta semplicità anche in condizioni in cui non è possibile “sporcare” o “bagnare”.

Inoltre essendo caratterizzate da un design spoglio da taglienti, le punte Gres master sono adatte a creare fori perfettamente tondi, centrati e lisci!

FORARE IN MOBILITA’!

Essendo dotate di un codolo cilindrico, queste speciali punte di Krino possono essere utilizzate a velocità di rotazione ridotte e non han bisogno di particolari accorgimenti. Questo le rende ideali per esser utilizzate con i trapani avvitatori a batteria, in qualsiasi condizione!

IMPORTANTISSIMO è utilizzarle a sola rotazione! Avendo cura di non impostare la percussione, questo per non rovinare la qualità della punta.

BATTERIE DEWALT POWER STACK! PRATICHE E POTENTI

Nola Ferramenta è lieta di presentarvi la nuovissima tecnologia Power Stack di Dewalt, nata per garantire una potenza senza pari con consumi di batteria ridotti! Ma esattamente, cos’è Power Stack?

Nuove batterie, efficenti e potenti con la tecnologia delle celle a sacchetto!
Nuove batterie, efficenti e potenti con la tecnologia delle celle a sacchetto!

Leggere, compatte, potenti! Le nuove batterie Power Stack sono create utilizzando la tecnologia delle celle a sacchetto, la stessa utilizzata per le batterie dei cellulari!

POTENZA SENZA COMPROMESSI!

Potenza senza compromessi

50% in più di potenza con una compattezza mai vista prima! Circa il 25% di peso in meno! Ideale per chi vuole massimizzare lo spazio nella propria cassetta di attrezzi, senza sacrificare potenza!

Nuovo tassellatore Dewalt DCH172E2T-QW
Scopri il nuovo tassellatore compatto SDS-PLUS DCH172E2T-QW leggero e potente! In offerta su nolaferramenta.it

DEWALT POWER STACK – COMPATIBILITA’ AI MASSIMI LIVELLI

Le batterie compatte Power Stack inoltre funzionano con tutti gli elettroutensili e i caricabatterie della gamma XR di Dewalt! Per una potenza e una compatibilità senza precedenti!

VIENI A SCOPRIRE LE NOSTRE PROPOSTE

AVVITATORE IMPULSI COMPATTO DEWALT 1/2" 18V POWERSTACK DCF921E2T-QW
AVVITATORE IMPULSI COMPATTO DEWALT 1/2″ 18V POWERSTACK DCF921E2T-QW
L’avvitatore a impulsi XR DCF921 18V con martello Hog Ring è stato progettato per gestire facilmente vari progetti di fissaggio. Questo elettroutensile compatto offre fino a 406 Nm di coppia di serraggio e 610 Nm di coppia di spunto massima in un corpo lungo 125 mm per una facile manovrabilità senza sacrificare la potenza. Scegli tra 4 modalità per consentire prestazioni, operatività e versatilità di alto livello e affidabili. Le aree di lavoro buie non saranno più un problema grazie a questo avvitatore a impulsi a batteria, dotato di una luce da lavoro a LED per la visibilità in spazi scarsamente illuminati.
TASSELLATORE SDS-PLUS ROTARY HAMMER 18VXR POWERSTACK DCH172E2T-QW
TASSELLATORE SDS-PLUS ROTARY HAMMER 18VXR POWERSTACK DCH172E2T-QW
Tassellatore SDS-Plus 18V con motore BRUSHLESS da 16 mm, energia del colpo 1.4J (EPTA 05/2009), velocità 1060 giri/ min, 4980 percussione/minuto.
2 modalità di lavoro (rotazione, rotazione con percussione).
TRAPANO COMPATTO DEWALT CON PERCUSSIONE 90NM POWERSTACK DCD805E2T-QW
TRAPANO COMPATTO DEWALT CON PERCUSSIONE 90NM POWERSTACK DCD805E2T-QW
Il DCD805 è un trapano a percussione brushless a 2 velocità che fornisce fino a 90 Nm di coppia in un corpo compatto da 177 mm, progettato per offrire le massime prestazioni anche nei cantieri più difficili. 2 velocità e 15 impostazioni di coppia assicurano il massimo controllo sulle applicazioni di foratura e fissaggio. Un LED pivotante potenziato posizionato sulla base offre una maggiore visibilità in spazi bui e ristretti.
AVVITATORE IMPULSI COMPATTO DEWALT 1/4" 18V XR POWERSTACK DCF850
AVVITATORE IMPULSI COMPATTO DEWALT 1/4″ 18V XR POWERSTACK DCF850
Il Dewalt DCF850E2T-QW è un avvitatore a impulsi compatto e potente da 18V che ti offre maggiore comfort e una migliore velocità di applicazione. Il DCF850 eroga 205 Nm in un corpo compatto da 100 mm, perfetto per un’ampia gamma di applicazioni in ambienti edili, industriali e automobilistici.

Flash Offer dal 14 al 16 Giugno sconti fino al 60% su Usag, Dewalt e Stanley!

Da Nola Ferramenta è in arrivo la Flash Offer. Pronti per un lampo di promozioni?

Dalle ore 8:30 del 14 Giugno alle ore 18:30 del 16 Giugno, potrete trovare degli incredibili sconti su una selezione di oltre 600 prodotti Usag, Dewalt e Stanley.

Prodotti in offerta con la Flash Offer

Durante questi tre giorni potrete trovare tanti utensili manuali, elettroutensili e accessori da lavoro delle migliori marche da noi trattate a prezzi imbattili. Non perdere l’occasione è solo per tre giorni!

Flash Offer Nola Ferramenta

Come Funziona la Flash Offer?

Il funzionamento della promozione è molto facile e veloce. Di seguito troverete tutte le indicazioni necessarie per accedere a questa fantastica Promozione lampo!

1 -> Scegli i prodotti
2 -> Invia l’ordine
3 -> Attendi e-mail di conferma
4 -> Pagamento e consegna come stabilito.

Clicca sulla sede più vicina a te e segui le istruzioni:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PULSANTI-FLASH-03.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PULSANTI-FLASH-01.png
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PULSANTI-FLASH-02.png

Nuove Scarpe Cofra S3 SRC: le scarpe Eco Friendly!

Ecco a voi le nuove Scarpe Cofra S3 SRC: le scarpe Eco Friendly!

La nuova collezione Cofra irrompe nel mondo dell’antinfortunistica con una vasta gamma di prodotti innovativi, curati nei minimi particolari e realizzati con materiali di livello superiore che garantiscono leggerezza, resistenza e sicurezza.

Le scarpe antinfortunistiche Cofra Soft S3 SRC e Cofra Cool ESD S3 SRC sono due dei nuovi modelli pronti a soddisfare i bisogni di un vasto numero di lavoratori attenti all’importante tematica dell’ecosostenibilità.

Scarpe Cofra S3 SRC: caratteristiche

La linea di scarpe Cofra si caratterizza in primis per la leggerezza in combinazione con praticità e comfort di alto livello; 

Ricerca e Rispetto dell’ambiente sono le due principali parole chiave su cui Cofra ha investito risorse economiche e umane in questi ultimi anni, cercando di dare un input decisivo al cambiamento di tutta la sua produzione.

Suola XL Extralight. Comfort garantito!

Entrambe le scarpe hanno una suola XL Extralight® composta da un materiale leggerissimo, flessibile, resistente e soft touch.

Garantiscono un’eccellente risposta in situazioni climatiche avverse, con basse temperature; non assorbe liquidi e agenti chimici, resiste all’acqua, ai raggi U.V., al cloro e alla salsedine.
Il battistrada con disegni e scanalature ben evidenziate assicura resistenza elevata allo scivolamento, sopratutto nella fase di appoggio del tallone durante la camminata; gli spessori della suola molto pronunciati esaltano il comfort e l’effetto ammortizzante dell’energia d’impatto, restituendo energia positiva, comfort e naturalezza. 

Caratteristiche tecniche delle due scarpe Eco Friendly

Le caratteristiche tecniche sono:

  • Tomaia Eco-friendly, realizzata con materiali riciclati a cui è stata data una nuova vita, nel massimo rispetto dell’ambiente; la tomaia è senza cuciture in tessuto ecologico 60% PET, idrorepellente, leggero, traspirante, con protezione antiabrasione sulla punta;
  • Fodera in SANY-DRY® 100% poliestere, antiabrasione, tridimensionale, antibatterica, traspirante, che assorbe e deassorbe il sudore interno;
  • Soletta Cofra Light Foam, leggerissima, in schiuma di poliuretano morbido; forata, antistatica, forma anatomica che accoglie la pianta del piede e sostiene l’arco plantare; antibatterica, traspirante, anatomica, antistatica, assorbe il sudore lasciando il piede sempre asciutto assicura un elevato assorbimento del’energia d’impatto del piede durante la camminata 
  • Puntale in fibra di vetro resistente ad impatti fino a 200 J; leggero, amagnetico, termo-isolante ha lo spessore ridotto nella zona della punta 
  • Lamina antiperforazione Zero perforation realizzata quasi interamente con materiali riciclati; antistatica, leggera, morbida e flessibile, mantiene protetta l’intera pianta del piede ed assicura livelli di isolamento termico di livello superiore – EN 12568:2010

Le calzature Soft hanno finiture interne, lacci e logo in sovracolore verde fluo, invece, le calzature Cool hanno finiture interne, lacci e logo in sovracolore arancione fluo, entrambe molto apprezzate dal pubblico giovane e sportivo, attento al proprio outfit anche nell’ambiente di lavoro.

SCARPE COFRA SOFT S3 SRC: LE SCARPE ECO FRIENDLY.
SCARPA COFRA SOFT S3 SRC
SCARPE COFRA COOL ESD S3 SRC: LE SCARPE ECO FRIENDLY.
SCARPA COFRA COOL ESD S3 SRC



Nola D+: 20 giorni dedicati agli elettroutensili

NOLA D+ è l’evento, dedicato al mondo degli elettroutensili, promosso e organizzato da Ferramenta Nola. Questa iniziativa ha come obiettivo quello di offrire servizi personalizzati, promozioni esclusive e delineare i nuovi scenari tecnologici nel mondo della ferramenta e delle forniture professionali.

L’appuntamento, durerà 20 giorni, ed avrà come protagonisti gli elettroutensili professionali.

Di cosa si tratta?

L’evento si articola in diversi momenti:

+ SERVIZI;

+ INNOVAZIONE;

+ PROMOZIONI;

+ OUTLET.

Con la partecipazione dei migliori marchi del settore: Makita, DeWalt e Milwaukee.

+ SERVIZI

Durante il mese dell’elettroutensile hai la possibilità di prenotare una dimostrazione gratuita presso la tua azienda o presso i nostri punti vendita. Sarà possibile testare una selezione di prodotti prima di acquistarli, senza nessun impegno. Il modo più semplice e diretto per verificarne i vantaggi e le soluzioni applicative. Scegliere il prodotto, utilizzarlo sul luogo di lavoro e poi acquistarlo è ora possibile grazie a Nola. PRENOTA, PROVA, SCEGLI!
Richiedi tutte le informazioni presso i nostri punti vendita o ai nostri venditori.

Nola mette a disposizione un’ampia gamma di elettroutensili di cortesia da poter sostituire con il vostro, in caso di imprevisti. Sono prodotti che vi consentono di proseguire il vostro lavoro in caso di guasto. Grazie al supporto dei nostri agenti e dei nostri punti vendita, eviterete fastidiosi inconvenienti e noiose perdite di tempo a causa di rotture della vostra attrezzatura, così da permettervi di proseguire il vostro lavoro nel modo più veloce e semplice possibile.

Nola garantisce un’assistenza professionale e immediata su tutti gli utensili professionali che hanno bisogno di riparazione o qualsiasi tipo di manutenzione. Fin dal momento dell’acquisto i nostri tecnici sono sempre a tua disposizione per l’assistenza sul tuo utensile, con o senza garanzia.

Approfitta delle promozioni che Nola ha messo a tua disposizione.
Potrai pagare con rate a tasso zero, salvo approvazione finanziaria, a partire da una spesa di 1.000 euro.
Oppure puoi scegliere le modalità di pagamento più adatte alle tue esigenze con pagamenti rateizzati personalizzati.

Puoi noleggiare le attrezzature professionali che cerchi direttamente nei punti vendita Nola, scegliendo tra un’ampia gamma di elettroutensili per breve o lungo periodo. Riusciamo sempre a trovare la soluzione giusta per il tuo lavoro!

+ INNOVAZIONE

In questa edizione del Nola d+, è stata messa al centro dell’attenzione l’innovazione che ha rivoluzionato il mondo degli elettroutensili a batteria. Si tratta dell’innovazione XGT 40 V della Makita di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo.

I prodotti XGT® sono dotati di un programma integrato che permette una comunicazione digitale tra la batteria e l’utensile. Per garantire prestazioni ottimali, si crea una collaborazione tra la tecnologia della batteria e l’ingegneria motoristica degli utensili.

+ PROMOZIONI

Fino al 31 Ottobre, prezzi in offerta su molti elettroutensili professionali delle migliori marche. Un’occasione da non perdere per approfittare di prezzi vantaggiosi su prodotti di qualità.

Acquista online oppure vieni in negozio! I prodotti Scontati li trovi qui > Promozione Nola D+

+ OUTLET

Sconti su elettroutenzili a prezzi ancora più vantaggiosi!

Outlet di prodotti Makita, DeWalt e Milwaukee.

Contattaci o Vieni a scoprire le promozioni nei nostri punti vendita.

Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G

Scopri come funziona il Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G

Il nuovo Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G è adatto per i lavori più pesanti e impegnativi. Rappresenta uno degli utensili più noti della piattaforma 40V Makita.

L’utensile ha 3 funzioni: “Solo Rotazione” ; “Percussione con rotazione”; “Solo percussione”.

Il Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G è dotato di:

  • 2 batterie da 4 Ah
  • Caricabatterie rapido
  • Valigetta Mak Pac
  • AWS: sistema Auto-start wireless che si collega ad un aspirapolvere tramite Bluetooth
  • AVT: sistema di Anti Vibration Technology che riduce le vibrazioni, mantenendo la macchina a un livello di sicurezza
  • AFT: sistema di Tecnologia Active Feedback che arresta il motore qualora la rotazione della punta viene inaspettatamente forzata ad arrestarsi.
  • Attacco rapido
  • Controllo della velocità costante: gestione automatica della potenza del motore
  • Impugnatura antivibrazioni
  • Coppia di LED di illuminazione
  • Mandrino a sgancio rapido (sostituzione con autoserrante)
  • Può essere affiancato al sistema di aspirazione delle polveri DX14

Caratteristiche tecniche del Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G

Il nuovo tassellatore Makita 40 Volt XGT ha una potenza del colpo di 2,9 joule (EPTA-Procedure 05/2009).

La capacità di foro del tassellatore HR002G è di:

  • 28 mm per il cemento;
  • 13 mm per l’acciaio;
  • 32 mm per il legno;
  • 54 mm Corona;
  • 65 mm Corona diamandata (uso a secco).

I colpi a minuto del tassellatore HR002G sono (n°): 0 – 5,000;

La velocità a vuoto è di  0 – 980 (g/min)

La capacità del mandrino è di  1,5 – 13 mm 

Il livello Pressione Sonora è di 93 dB(A)

Il livello Potenza Sonora: 104 dB(A)

Le dimensioni sono:

  • con BL4025: 389x102x232 mm 
  • con BL4040: 404x102x238 mm 
  • Peso con batteria: 4,1 – 4,6 kg

Perchè scegliere il tassellatore XGT 40 Volt HR002G?

Perchè il tassellatore Makita 40 Volt XGT:

E’ performante: con una carica completa di una batteria BL4025 2.5Ah, riesce ad effettuare circa 120 fori, con profondità di 60 mm con una punta di diametro 12.5mm

E’ maneggevole: il baricentro del corpo macchina si trova il più vicino possibile all’impugnatura, offrendo più controllo e maggiore comfort.

E’ sicuro: l’impugnatura Anti-vibrazione riduce al minimo la fatica dell’operatore, inoltre, il materiale della piattaforma XGT 40 V è realizzato in ottica di prevenzione da corto circuito.

Promozione 10% > acquista i nostri prodotti XGT V40 e quando sei nel carrello inserisci il codice sconto XGT10, avrai uno sconto del 10% sui prodotti XGT.
Acquista ora > Makita XGT

Leggi anche:

Makita XGT 40 Volt: nuovi arrivi

E’ finalmente arrivata, anche in Europa, la tecnologia Makita XGT® 40 Volt. Una vera rivoluzione nel mondo degli utensili a batteria professionali. Progettata per il settore industriale, per l’ edilizia, per le officine e per molti altri settori che da tempo attendevano delle evoluzioni legate alle prestazioni della batteria. Ed è così che dal primo Luglio Makita fornisce nel mercato europeo Martello Tassellatore XGT 40 V, Smerigliatrice Angolare XGT® 40 V, Trapano Avvitatore con Percussione XGT® 40 V e tanti altri utensili 40V.

In una precedente guida abbiamo già visto che per la scelta dell’ elettroutensile, bisogna tener conto di alcuni aspetti. Tra questi, un aspetto importante è il voltaggio. Per operare su bulloni o viti di un determinato diametro è consigliabile avere un voltaggio superiore a 18 ma spesso, non è abbastanza, ed è per questo motivo che nasce l’esigenza di progettare macchine più performanti.

Cosa significa XGT?

La sigla XGT deriva da Next Generation Technology, si tratta di un sistema completamente nuovo di utensili, batterie e caricabatterie specifici da 40V. Makita per la prima volta ci parla di un sistema che eroga un massimo di 40 volt, il doppio della nota piattaforma 18V LXT® che, fino ad oggi, ha rappresentato la fetta maggiore del mercato delle batterie.

I prodotti XGT® sono dotati di un programma integrato che permette una comunicazione digitale tra la batteria e l’utensile. Per garantire prestazioni ottimali, si crea una collaborazione tra la tecnologia della batteria e l’ingegneria motoristica degli utensili. La gamma di prodotti XGT® è stata pensata per agevolare i lavori che oggi si svolgono con la piattaforma LXT ma la stessa è pensata per introdursi in altri lavori più grezzi che ancora non si svincolano dall’uso di utensili che si alimentano con rete elettrica.

I vantaggi della piattaforma XGT

Le batterie XGT® sono molto simili alle batterie LXT® 18V sia per la forma che per le dimensioni ma si tratta di un nuovo sistema dotato di una serie di applicazioni che richiedono elevate prestazioni, consentendo in tal modo un’indipendenza senza precedenti dalle prese elettriche.

Le quattro caratteristiche più importanti di Makita XGT 40V:

  1. Il Design del corpo macchina: struttura resistente agli urti e alla polvere, a triplo strato impermeabile e dotato di dispositivi di prevenzione da corto circuito. Questo rende le macchine sicure e durevoli.
  2. Il Caricabatterie rapido: il progetto 40V Max è supportato da un sistema di ricarica rapida: per le batterie da 2,5 Ampere /h è di 28 min mentre le batterie da 4,0 Ampere /h sono completamente cariche in 45 min. Sulle batterie si ritrova un indicatore luminoso con 4 linee che consentono di sapere con facilità i livello di carica. Un adattatore di ricarica consente la ricarica di entrambi i prodotti LXT® e XGT® in totale quasi 300 utensili. 
  3. Il Programma integrato: sistema di comunicazione digitale tra la batteria e l’ utensile. Questo permette un monitoraggio costante sulle condizioni di lavoro ed interviene quando la gravosità dello stesso potrebbe mettere a rischio il corretto funzionamento dell’utensile.
  4. Il progetto per il futuro: è una piattaforma pensata per coesistere con gli utensili LXT e non per la sostituzione di questi ultimi. L’introduzione dell’ adattatore di ricarica ha consentito la possibilità di caricare entrambe le batterie utilizzando il caricabatterie XGT. Makita continuerà a sviluppare e rilasciare nuovi utensili LXT per applicazioni commerciali professionali mentre l’introduzione di 40V Max darà la possibilità ai consumatori di avere un prodotto innovativo per le applicazioni industriali.

Promozione 10% > acquista i nostri prodotti XGT V40 e quando sei nel carrello inserisci il codice sconto XGT10, avrai uno sconto del 10% sui prodotti XGT.
Acquista ora > Makita XGT

Ti potrebbe interessare anche:

Tassellatore Makita XGT® 40V HR002G

Trapano avvitatore Makita XGT 40V 140 NM HP001G

Il Superbonus 110% è legge. Proviamo a rispondere a qualche domanda dei nostri clienti.

Il Superbonus 110%  è legge. Confermato l’impianto normativo previsto nel Decreto Rilancio, con qualche novità. Sono previsti sconti per la riqualificazione energetica estesi anche alle seconde case. Ma, per quanto riguarda l’aspetto più importante, la cessione del credito o lo sconto in fattura, si attendono i provvedimenti attuativi dell’Agenzia delle Entrate, del Ministero dello Sviluppo Economico e la piattaforma informatica che consentirà lo scambio dei crediti d’imposta.

Il decreto legge Rilancio, dunque, ha appena concluso il suo iter e in questo modo è stato completato il quadro delle norme base che disciplinano il nuovo Superbonus  110% sui lavori in edilizia. Le domande dei cittadini sono tante, proviamo a far luce sui principali interrogativi dei contribuenti.  

A chi spetta il Superbonus 110%?

In seguito alla conversione in legge del Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) si allarga la platea dei beneficiare del Superbonus al 110%: con l’approvazione di un emendamento la norma viene estesa anche alla seconda casa. I cittadini, dunque,  potranno effettuare lavori di riqualificazione energetica su due unità immobiliari. 

Le unità immobiliari possono essere  sia abitazioni secondarie sia uffici, negozi o capannoni (singolarmente accatastati o facenti parte di condomini), ma  il titolo di proprietà degli immobili deve essere posseduto da contribuenti “persone fisiche”,  non imprenditori o professionisti.

Restano fuori dalle agevolazioni fiscali del Superbonus 110% le case di lusso e gli alberghi. Niente agevolazioni fiscali, quindi,  per gli interventi su ville, castelli e case di lusso, cioè quegli immobili che il catasto individua nelle classi A1, A8 e A9. Respinta anche la proposta di estendere le agevolazioni agli immobili delle imprese turistiche e, dunque,  alle strutture alberghiere

La detrazione del ­­110%, dunque, spetta a:

  • persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa o professionale;
  • ai condomini (in questo caso le unità immobiliari possono essere destinate anche a uffici e negozi e i beneficiari indirettamente possono essere anche imprese o professionisti);
  • cooperative di abitazione a proprietà;
  • Iacp per abitazioni già assegnate;
  • Onlus, organizzazioni del volontariato e associazioni di promozione sociale;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro di cui al decreto legislativo 242/1999, per lavori destinati ai soli immobili adibiti a spogliatoi

Quali sono gli interventi agevolabili definiti “trainanti”?

La detrazione del 110% è prevista per tre «interventi trainanti» nel risparmio energetico:

1. Il Cappotto, ovvero, l’isolamento termico delle superfici opache che interessano l’involucro dell’edificio con incidenza superiore al 25%;

2. Gli interventi su parti comuni dell’edificio relativi alla sostituzione  d’impianti di climatizzazione sia a condensazione sia a pompa di calore;

3. Gli  interventi  di sostituzione di impianti di climatizzazione a pompa di calore su edifici unifamiliari

Gli interventi al 110% devono riguardare fabbricati esistenti. Tuttavia l’agevolazione si applica anche in presenza di demolizione e ricostruzione di cui all’articolo 3, lettera d, del decreto legislativo 380/2001 (Testo unico dell’edilizia).

Quali sono gli interventi  “trainati” che possono usufruire del Superbonus 110%?

Le tre tipologie di interventi definiti “trainanti” consentono di estendere la detrazione del 110% a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico di cui all’articolo 14 del decreto legge 63/2013, convertito dalla legge 90/2013. Si tratta ad esempio di:

  1. installazioni di impianti solari fotovoltaici (limite di spesa 48mila euro nel limite di 2.400 per kW) e sistemi di accumulo con limite di spesa di 1.000 euro per ogni kW di capacità di accumulo. Per interventi di ristrutturazione edilizia (anche se implicano una nuova costruzione nell’ambito di una ristrutturazione) e urbanistica, la detrazione si riduce a 1.600 € per kW. Infine, la detrazione  sul fotovoltaico è subordinata alla cessione in favore del Gse dell’energia in esubero, con divieto di altri incentivi.
  2. sostituzione degli infissi, schermature solari, nonché sistemi evoluti di termoregolazione e cioè dispositivi multimediali per controllo da remoto;
  3. micro-generatori, in sostituzione di impianti esistenti, con un risparmio di energia primaria stabilita con decreto;
  4. installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Che requisiti devono rispettare gli interventi per usufruire del Superbonus 110%?

Gli interventi per il risparmio energetico devono rispettare i requisiti minimi previsti dai decreti in materia e, comunque, devono  assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche, ovvero, almeno il raggiungimento di una classe più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (Ape).

L’unico modo per usufruire dei vantaggi fiscali prodotti dal Superbonus 110%, infatti, è quello di dimostrare di aver migliorato la classe energetica della propria abitazione di almeno 2 classi. Per farlo occorrerà la produzione di una doppia certificazione APE, redatta ante (se non se ne ha già una) e post intervento di ristrutturazione, alla chiusura dei lavori. Qui puoi scoprire come ottenere la certificazione APE.

Se il fabbricato è sottoposto ad almeno uno dei vincoli previsti dal codice dei beni culturali e del paesaggio (decreto legislativo 42/2004), oppure , se gli interventi “trainanti” sono vietati dai regolamenti edilizi, la detrazione si applica a tutti gli interventi trainati, anche in assenza di quelli trainanti così definiti nel comma 1 dell’articolo 119.

Prima di effettuare il lavoro , dunque, è necessario progettare gli interventi migliorativi per il salto di classe energetica, attraverso la progettazione energetica Disciplinata dall’Ex Legge 10/91, Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e dal  D.Lgs 311/2006,  per verificare che l’intervento progettato garantisca il miglioramento energetico richiesto per ottenere il Superbonus.

Esistono dei massimali di spesa?

Tra le novità di maggior rilievo introdotte dalla commissione Bilancio spiccano i nuovi massimali di spesa nei condomini per il cappotto termico e per la sostituzione delle caldaie a condensazione con caldaie a pompa di calore. Scopriamo quali sono i massimali di spesa.

Il Cappotto termico

Per le coibentazioni il  bonus spetta anche sulle superfici inclinate, quindi, il Superbonus 110%,  consente di intervenire anche sui tetti.

Il limite di spesa degli interventi ammessi al bonus è fissato  in 50mila euro per  le villette a schiera, ovvero, per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che hanno ingresso indipendente o più accessi autonomi dall’esterno.

Per gli edifici composti da due a  otto unità immobiliari il limite di spesa passa da 60mila euro a 40mila euro per unità abitativa. Limite che scende a 30mila, moltiplicati per unità immobiliare,  nei condomini composti da più di otto unità.

Cappotto Termico

Tipo di EdificioSpesa Massima

Edifici unifamiliari.
50.000 €

Unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno. 
40.000 € moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.
Edifici composti da più di 8 unità immobiliari.
30.000 € moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Sostituzione degli impianti di climatizzazione

Per la sostituzione degli impianti di climatizzazione e delle caldaie centralizzate a condensazione, con caldaie a pompa di calore, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici,  la detrazione del 110%,  per gli edifici fino ad otto unità immobiliari, non può essere superiore a 20mila euro per appartamento.

Gli edifici con più di otto appartamenti, invece,  non possono superare il tetto di spesa di 15 mila euro per unità immobiliare.

Per le case unifamiliari o plurifamiliari  la sostituzione della caldaia dovrà essere ricompresa in un massimale di spesa pari a 30mila euro.  L’agevolazione viene riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito.

Sostituzione impianti di climatizzazione invernale

Tipo di Edificio Spesa Massima

Abitazioni unifamiliari o plurifamiliari.
30.000 €

Edifici composti fino a 8 unità immobiliari.

20.000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Condomini composti da più di 8 unità immobiliari.

15.000 € moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Cessione del bonus o sconto in fattura?

Il pacchetto normativo del Superbonus 110% consente di cedere il credito corrispondente alle detrazioni, nuove e precedenti.

 La detrazione può essere trasformata in un contributo sotto forma di sconto fattura, fino all’importo massimo del corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore.  Quest’ultimo lo può utilizzare come credito d’imposta, oppure, lo può cedere ad altri, incluse banche e operatori finanziari.

 I destinatari del credito d’imposta lo utilizzeranno su cinque anni o dieci, come previsto dalla legge originaria. Il contribuente può anche trasformare la detrazione in credito d’imposta con facoltà di cederlo ad altri soggetti comprese banche e intermediari finanziari. Questa doppia facoltà vale non solo per gli interventi di ecobonus ammessi al 110%, ma anche per altri interventi sostenuti negli anni 2020 e 2021.

Lo sconto in fattura

Lo sconto in fattura consiste in un «contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, fino a un importo massimo pari al corrispettivo stesso, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e da questi ultimi, recuperato sotto forma di credito d’imposta, di importo pari alla detrazione spettante, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari».

Per questo nuovo «sconto in fattura», pertanto, a differenza di quello che era previsto in precedenza (e ancora in vigore), la riduzione del prezzo della fattura del fornitore, tramite il contributo, può essere di un importo anche inferiore rispetto al valore nominale della detrazione fiscale e fino a un importo massimo pari al corrispettivo dovuto.

Per lo «sconto in fattura» di tutti i crediti edili (come per le cessioni di questi crediti) è richiesto il visto di conformità, il quale consiste nell’attestare la conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta.

Possono rilasciare il visto i dottori commercialisti, gli esperti contabili, i consulenti del lavoro, i periti ed esperti iscritti negli elenchi tenuti dalle Cciaa e i responsabili dell’assistenza fiscale dei Caf.

La cessione del credito

I contribuenti  (anche se non incapienti), al posto dell’utilizzo diretto della detrazione nei 5 anni previsti,  possono optare per la cessione del relativo «credito d’imposta di pari ammontare, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari».

La cessione del credito potrà essere effettuata anche a un prezzo inferiore rispetto al valore nominale della detrazione fiscale.

I dati relativi alle opzioni di cessione dei crediti o «sconto in fattura» dovranno essere comunicati esclusivamente in via telematica all’agenzia delle Entrate, anche avvalendosi dei soggetti che rilasciano il visto di conformità, in base alle modalità attuative che verranno stabilite da un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle  Entrate, entro ­30 giorni dall’entrata in vigore della legge, ovvero dal 18 luglio.

Quali sono le spese che possono essere oggetto di sconto fattura o cessione del credito?

Il bonus prevede che possono usufruire delle agevolazioni fiscali i seguenti lavori edilizi:

 1. Recupero patrimonio edilizio ai sensi dell’articolo 16 bis lettere A e B del Tuir (manutenzione ordinaria condomini e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, nonché , ristrutturazione edilizia per altri edifici residenziali);

2. Interventi di efficienza energetica di cui all’articolo 14 del Dl 63/2013 e quelli appena introdotti con l’articolo 119 del decreto Rilancio;

3. Adozione misure antisismiche di cui all’articolo 16 del 63/2013 e quelle introdotte con l’articolo 119;

4. Recupero e restauro facciata edifici esistenti anche se solo di pulitura o tinteggiatura (legge 160/2019, detrazione del 90%);

 5. Installazione impianti fotovoltaici (detrazione del 50%) e quelli appena introdotti con l’articolo 119 del medesimo decreto Rilancio (detrazione 110%);

6. Installazione colonnine di ricarica veicoli elettrici.

Quali sono  le asseverazioni  che servono?

Oltre al visto di conformità di un soggetto abilitato alla trasmissione delle dichiarazione (commercialista, consulente del lavoro, periti camerali) o direttore di Caf che attesti la regolarità della documentazione e dei presupposti che danno diritto alla detrazione, serve il visto di asseverazione rilasciato da un tecnico abilitato che deve certificare:

  1. Il rispetto dei «requisiti tecnici minimi», che verranno stabiliti da uno o più decreti interministeriali attuativi;
  2. La congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

Una copia di questa asseverazione deve essere trasmessa, esclusivamente per via telematica, all’Enea, con le modalità che dovranno essere adottate da un decreto del Mise.

E’ importante ribadire che per usufruire del Superbonus 110% i lavori effettuati devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o delle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari.  Se questo non è possibile si deve assicurare il conseguimento della classe energetica più alta.

Quali sono le procedure che il contribuente deve rispettare per ottenere il Superbonus 110%?

Per ottenere il superbonus 110% il contribuente deve:

  1. Acquisire l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) prima dell’intervento;
  2. Chiedere uno o più preventivi in merito ai lavori da realizzare;
  3. Acquisire l’asseverazione di un tecnico abilitato, che attesti la rispondenza dell’intervento ai requisiti tecnici richiesti e la congruità delle spese;
  4. Acquisire l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) post-intervento;
  5. Pagare le spese con bonifico, indicando la causale del versamento, il C.F. del beneficiario della detrazione, il numero di P.IVA del professionista o dell’impresa che ha effettuato i lavori;
  6. Inviare, tramite tecnici abilitati,  le asseverazioni e l’APE all’ENEA .